QR code per bottiglie di vino

QR code per bottiglie di vino

I codici QR sono diventati sempre più comuni negli ultimi anni grazie alla loro capacità di fornire informazioni in modo rapido, facile e accessibile tramite smartphone. Tra i settori in cui i QR code stanno diventando sempre più diffusi possiamo inserire sicuramente l’industria del vino, dove sono utilizzati per fornire informazioni dettagliate sulle bottiglie.

Se sei un produttore di vino alla ricerca di informazioni sui QR code da applicare alle tue bottiglie, in questo articolo troverai una vasta gamma di informazioni utili per sfruttare questo strumento, evitare errori e aumentare l’interazione con i tuoi consumatori finali.

Un QR code per informare il cliente

Quella del vino è spesso una vera e propria passione, che spinge il cliente finale che acquista una bottiglia di vino, a desiderare di scoprire di più sulla sua storia, sulla regione in cui è stata prodotta, sulle uve utilizzate e sulle caratteristiche organolettiche.

Grazie ai codici QR, tutte queste informazioni possono essere facilmente accessibili direttamente dall’etichetta della bottiglia tramite una semplice scansione con lo smartphone e possono essere di grande aiuto per chi vuole fare una scelta informata e consapevole sulla bottiglia di vino da acquistare.

Inoltre, i codici QR possono essere utilizzati anche per tracciare la provenienza delle bottiglie di vino. Ciò può aiutare a prevenire la contraffazione e a garantire che le bottiglie siano autentiche e di alta qualità.

È fondamentale però tenere conto del customer journey del consumatore, permettendogli di raggiungere una destinazione esaustiva e offrendogli un’esperienza ottimale, così da creare un legame più stretto che favorisca la promozione dell’azienda.

Un QR code per la tua strategia di marketing

È importante notare che i codici QR possono essere utilizzati anche per scopi di marketing, in particolare quelli dinamici (scopri qui la differenza tra QR code statici e QR code dinamici). Ecco qualche funzionalità:

  • Potresti utilizzarli per offrire sconti e promozioni ai consumatori che scansionano il codice sulla bottiglia o indirizzarli verso notizie riguardanti un evento, una degustazione tra i vigneti o una presentazione in diretta streaming. Una volta terminato l’evento speciale o la promozione, con un codice dinamico potrai riprogrammare la sua destinazione senza preoccuparti di stampare nuove etichette per le tue bottiglie.
  • Potresti misurare le interazioni con il tuo prodotto attraverso l’analisi delle statistiche di scansione. Un servizio come doitsquare.com, ti permette infatti di tracciare, in conformità con le normative GDPR, il numero di scansioni effettuate su un determinato codice e soprattutto avere una chiara idea della distribuzione geografica del tuo prodotto nel mondo, per capire quali sono le aree più attive e quelle in cui devi lavorare di più per aumentare la relazione con la tua clientela finale.
  • Potresti utilizzare i dati di scansione della tua landing page per un’operazione di retargeting, veicolando le tue campagne pubblicitarie, per esempio su Google Ads o Facebook e Instagram Ads, solo a coloro che hanno scannerizzato il QR code stampato sulla bottiglia.

E gli obblighi di legge?

Non dimenticare che creare un QR code per le tue bottiglie di vino può permetterti anche di adempiere agli obblighi di legge riguardanti l’etichettatura ambientale e la comunicazione ai consumatori delle metodologie di smaltimento del prodotto.

Come avrai facilmente intuito, un QR code dinamico è la soluzione ideale per la tua azienda di vini. Non indugiare: inizia a generare i tuoi codici QR e sfrutta il potenziale di questi innovativi strumenti.

Articoli recenti

Una raccolta di articoli che raccolgono novità, informazioni e tutorial relative al mondo dei qr code.

Secured By miniOrange